Connettersi con la divinità

Questo rospo del deserto messicano di Sonora secerne un liquido che, una volta essiccato, può essere inalato e offre la possibilità di connettere con la divinità, con il tutto, con la fonte e l’origine di tutto. È conosciuto come un’esperienza culmine, intensa e profonda che può arrivare ad essere una pietra miliare nella vita di un essere umano, poiché offre la possibilità di connettere con un sentimento oceanico di pace che fonde l’individuo con la totalità da cui proviene; è un’opportunità magistrale di contattare l’infinito e l’eternità, per poterci approcciare alla vita da un altro luogo più alto e più profondo allo stesso tempo.

L’esperienza dura dai 15 ai 20 minuti, ma chi la sta vivendo perde il senso del tempo potendo sperimentare un vertiginoso sentimento di eternità, infinito e unità con tutta l’esistenza; durante l’esperienza è anche possibile attraversare momenti di grande angoscia che sono il preludio all’incontro con il divino, questi momenti, che precedono l’estasi e il sentimento oceanico totale di comunione con se stessi e con la vita, hanno a che vedere con la sensazione di essere lanciati nel vuoto a grande velocità e con la dissoluzione totale dell’ego.